Legge di stabilità 2013: rinviato il termine per l’approvazione del bilancio di previsione

General News

Il comma 381 fissa il termine per l’approvazione del bilancio di previsione del 2013, spostandolo, in un unico colpo, al 30 giugno. 


Il comma 381 fissa il termine per l’approvazione del bilancio di previsione del 2013, spostandolo, in un unico colpo, al 30 giugno. Non volendo affrontare i problemi che interessano specificatamente i settori finanziari, si evidenzia, ancora una volta, che il rinvio del termine per l’approvazione del  bilancio di previsione non costituisce un motivo sufficiente per poter procrastinare l’adozione di alcuni atti in materia di personale, in primis la costituzione del fondo per le risorse decentrate. Si consiglia, quindi, di provvedere alla costituzione provvisoria del fondo, che rispetti il contenuto del bilancio triennale, in assenza di quello annuale. Infatti, soprattutto quando in tali fondi l’amministrazione vuole inserire risorse aggiuntive ai sensi dell’art. 15, commi 2 e 5, del Ccnl 01/04/1999, ovvero dell’art. 26, comma 3, del Ccnl 23/12/1999 per i dirigenti, in sede ispettiva viene sempre contestato l’inserimento di tali importi ex post in quanto i dipendenti devono sapere all’inizio del periodo di riferimento quali sono gli obiettivi che si devono perseguire, al fine di adeguare il loro comportamento in tale direzione.

 
 
Rivista News Wiki Quesiti Scadenziario
 

Ultime Notizie

L’infortunio in occasione di lavoro ricomprende anche le attività strumentali a quelle tipiche della mansione svolta.

In caso di condanna al pagamento di arretrati, tutti i contributi a carico del datore di lavoro

Il recupero di somme indebitamente corrisposte si prescrive in dieci anni e va effettuato al netto di ritenute fiscale e previdenziali

Le maggiori decurtazioni del fondo per le risorse decentrate effettuate negli anni 2011-2014 non possono essere recuperate nel 2015

L’Inps chiarisce la cumulabilità del congedo parentale ad ore con gli altri permessi orari